martedì 21 novembre 2017

Il "Riccio" - The "Hedgehog" or "Igel"

Qualche considerazione sull'impiego della formazione difensiva dei picchieri e dei tiratori associati.
Grande è la confusione su tale formazione e probabilmente è spesso associata alle formazioni di periodi più tardi, quando i reggimenti di fanteria erano formati da un nucleo di picchieri e due cosiddette "maniche" di moschettieri o archibugieri, si veda ad esempio il periodo della Guerra Civile Inglese o della Guerra dei trent'anni entrambe nella prima metà del '600.
Precedentemente gli spagnoli, prima con le Colunellas, poi con i tercios, avevano iniziato a rendere organica la cooperazione stretta tra le diverse armi di fanteria.
Per quanto riguarda la fine del '400 e gli inizi del '500, in particolare per le guerre d'Italia, è abbastanza difficile reperire  informazioni in merito a come di disponessero i tiratori nei reparti delle diverse nazioni.
Formavano formazioni serrate oppure operavano in ordine aperto? o potevano operare nei due modi a seconda delle condizioni ambientali? quanto erano collegati ai grandi quadrati di picche che costituivano la vera essenza della fanteria rinascimentale? formavano uno schermo per i picchieri o erano utilizzati come reparti autonomi?  gli italiani erano addestrati e operavano come i tedeschi o gli svizzeri?
Probabilmente l' utilizzo  dei tiratori variò nel corso del tempo e acquisì un'importanza sempre maggiore, tanto da venir organizzati in reparti autonomi o semi autonomi: tuttavia la minaccia delle cavallerie e la loro scarsa rapidità di fuoco continuò a rendere indispensabile la vicinanza di reparti di picchieri in grado di difenderli. Almeno fino all'introduzione della baionetta, molto più tarda, i tiratori restavano sempre ancorati alla necessità di essere protetti dalle cavallerie.

Ma come operavano queste forme di difesa? Intuitivamente possiamo immaginare che i tiratori, una volta scaricata l'arma contro il nemico avanzante, si andasse a nascondere dietro le grandi unità dei picchieri, mente queste abbassavano le punte delle lance contro le cavallerie, per formare un ostacolo insuperabile.
Però, se il reparto di picche era circondato, i tiratori non avrebbero avuto luogo per nascondersi. Nasce così la formazione "a riccio" (Hedgehog in inglese, Igel in tedesco), all'interno della quale trovavano riparo, oltre ai tiratori, anche gli ufficiali o il personale non direttamente combattente , come tamburini e pifferi.
da:

Soldier: A Visual History of the Fighting Man

Da una ricerca su internet ho trovato questi video che illustrano la ricostruzione della manovra di formazione del riccio da parte di gruppi di renactors che impersonano gruppi di Lanzichenecchi.
A vederla così, la manovra sembra piuttosto rapida, anche se qui, al centro c'è solo un piccolo gruppo di musici, (nel secondo ci sono anche carri e civili) e il numero dei partecipanti è relativamente ridotto (pensate questa manovra fatta da 400 persone...). Quello che appare chiaro è che i tiratori al centro non dovevano essere assolutamente in grado di partecipare al combattimento, nè sparando nè combattendo fisicamente, anzi dovevano stare belli stretti.

 

*****
Some considerations about the use of the defensive training of the pikemen and associated shooters.

Great is the confusion on this formation and is probably often associated with formations of later periods when infantry regiments were formed by a nucleus of pikemen and two so-called "sleeves" of musketeers or archibuges, see, for example, the period of the War Civilian English or the Thirty Years' War, both in the first half of the sixteenth century. Previously, the Spaniards, first with the Colunelas, then with the Tercios, began to think of organizing the different kinds of  infantry.

As far as the end of the ‘400s and early '500s, particularly in the wars of Italy, it is quite difficult to find information about the deployment of shooters of different nations on the battlefield.
Do they formed battle lines or operated in open order? or do they operated  in the both ways depending on the environmental conditions? how were they connected to the large squares of pikes that constituted the true essence of the Renaissance infantry? Do they formed a screen for the pikemen or were used as autonomous units? were Italians trained to operate like Germans or Swiss?

Probably the use of shooters varies over time and gained more and more importance in order to come to stand alone or semi-autonomous units: however, the threat of cavalry and their lack of fire continues to be confiem the need of the proximity to the pikemen able to defend them. At least until the introduction of the bayonet, much later, the shooters were always anchored to the need to be protected by cavalry.

But how did these forms of defense work? Intuitively we can imagine that the shoote, after having discharged their weapons against an approaching enemy, retired behind the pike squares. However, if the pike square was surrounded by the enemy, the shooters had no place to hide. Thus, the formation called "hedgehog" is born, inside which found shelter the shooters, and  the non- fighting personalities, such as tambourines and fifers.



From search in the web, I found these videos illustrating the reconstruction of the formation maneuver by groups of renactors that imitate groups of Landskecht.

To see this, the maneuver seems rather quick, though here there is only a small group of musicians in the center (in the second there are also wagons and civilians) and the number of participants is relatively small (think this maneuver made by 400 people ...). What is clear is that the shooters at the center should not be able to participate in the fight, either by firing or fighting physically, rather they must be close.
 

giovedì 16 novembre 2017

Pike & Shotte. House rules ed altro....

Al termine della partita giocata domenica scorsa, abbiamo riconosciuto la validità del regolamento ma anche la necessità di introdurre alcune varianti per adeguarlo maggiormente allo specifico periodo storico.
Quindi, anche sfruttando i suggerimenti da parte del fantastico Blog Olicanalad , ma ache qui inserendo alcune varianti, ho riassunto le house rules e le caratterizzazioni per ciascun tipo di truppa, assieme ad un QRS fatto apposta per il periodo, in una delle pagine a disposizioni sopra...
Buon divertimento a tutti e, per qualsiasi info o chiarimento, scrivetemi pure!

lunedì 7 novembre 2016

Las Guardias de Castilla

 Continuando ad espandere l'esercito spagnolo, dopo le Colunellas ed i Ginetti, ecco le cavallerie pesanti, le Guardie di Castiglia.
Vi suggerisco questo bel Forum sugli eserciti spagnoli.
Mi sono divertito ad aggiungere le gualdrappe sotto le piastre a protezione del petto dei cavalli  e un piccolo scudo per ciascuno dei cavalieri: pare fosse un vezzo proprio della cavalleria spagnola dal tempo anche se, in realtà, non sono riuscito a trovare qualche fonte iconografica attendibile sulla questione.
Tutti pezzi Perry.






domenica 24 luglio 2016

Salvate Roma! (1527) - Save Rome!

Scenario di fantasia, ma possibile.
un armata formata da mercenari al soldo dell'Imperatore invade l'Italia del nord, con l'intento di liberare le truppe assediate a Milano dall'esercito dei collegati Italo-francesi (in realtà solo italiani) uniti nella Lega di Cognac.
Ma, ad un certo punto, privi di soldo e viveri decidono di puntare più a sud, per saccheggiare Firenze o Roma. I comandi sono incerti e abbastanza in balia della truppa che decide di puntare su Roma, anche perchè il papa ha combinato un sacco di pasticci diplomatici e  gli alleati cominciano a guardarlo con sospetto. Tuttavia il Papa è un Medici e Firenze riesce a convincere gli alleati a tentare un'azione di soccorso e fermare i mercenari prima che arrivino a Roma.

In questo contesto, assolutamente storico, si inserisce lo scenario che abbiamo giocato, dove, con qualche libertà abbiamo mantenuto attivo il von Frundsberg, mitico "padre" dei lanzichenecchi e, sull'altro fronte, Giovanni dalle bande nere, che in realtà era morto poco tempo prima. Anche gli army list sono immaginari, ma rispecchiano quello che probabilmente erano le composizioni e le modalità di combattimento delle due armate, con i collegati italiani più forti al tiro e con più cavallerie, mentre i mercenari erano essenzialmente truppe a piedi da mischia.

Italian League C.in C. Duca d'Urbino CR8

Italian 
CR 8




Unit
Hand-to-hand
Shooting
Morale
Stamina
Special
Heavy Cavalry (Casa)
9
-
3+
4
HC +1, Elite, lancers
Swordsmen
6
-
4+
3
Swordsmen
Crossbow
3
2
5+
3

Crossbow
3
2
5+
3

Condottieri (HC)
8
-
4+
4
HC +1, lancers



Italian Condotta "Black Band"
CR 9  Inspiring leader 
(Giovanni de Medici) 



Unit
Hand-to-hand
Shooting
Morale
Stamina
Special
Arquebusiers
3
2
5+
3
mercenary
Mounted crossbow
6
1
5+
3
mercenary
Mounted handgunners
6
1
5+
3
 mercenary
Crossbow Sk
3
1
5+
3
 mercenary
Condottieri (HC)
8
-
4+
4
HC +1, mercenary, lancers


Swiss 
CR 8




Unit
Hand-to-hand
Shooting
Morale
Stamina
Special
Pikemen
7
-
4+
4
Hedgehog, Ferocious charge, Elite, Bad war
Halbardier
6
-
4+
4
2 hand weapon, bad war
Arquebusiers(SK)
4
1
4+
3









Mercenary Army, no C.in C. (all units have Mercenary trait)

Spamish
CR 8 




Unit
Hand-to-hand
Shooting
Morale
Stamina
Special
Pikemen
6
-
4+
4
Hedgehog
Rodeleros
6
-
4+
3
Swordsmen
Arquebusiers
3
2
5+
3

Jinetes (LC)
6
1
5+
3
Javelin, Fire & evade, Marauders








Landsknecht 
CR 9   Frundsberg




Unit
Hand-to-hand
Shooting
Morale
Stamina
Special
Pike
6
-
4+
4
Hedgehog, steady
Pike
6
-
4+
4
Hedgehog, steady
 Handgunners
3
2
5+
3
 steady
Doppensolder 
6
-
4+
3
 Swordsmen, steady
Light artillery
1
3-2-1
5+
2
steady
Italian Condotta 
CR 8  




Unit
Hand-to-hand
Shooting
Morale
Stamina



Special
Arquebusiers sk
3
1
5+
3

Mounted crossbow
6
1
5+
3







Crossbow Sk
3
1
5+
3

Condottieri (HC)
8
-
4+
4
HC +1, lancers

Siamo riusciti, in una sola giornata a giocare ben due volte lo scontro con i giocatori a parti invertite.
Lo scenario si è dimostrato ben bilanciato, dato che una volta hanno vinto i Mercenari e l'altra gli Italiani (seppur di misura).

Altre foto ed una narrativa qui
Il campo di battaglia: sulla destra gli accampamenti dei mercenari, ancora nel sonno. Sulla sinistra arrivano i collegati italiani

Il Von Frundsberg
I lanzi si schierano fuori dall'accampamento

Le Bande Nere di Giovanni de' Medici 

Mentre i Lanzi raggiungono il torrente, gli spagnoli si schierano fuori dal proprio accampamento, al centro del campo di battaglia


La battaglia degli svizzeri si scontra con i picchieri spagnoli. La lotta sarà breve ma molto cruenta. Gli spagnoli vengono respinti ma gli svizzeri pagano l'assalto a caro prezzo e poi le spingarde dei Lanzi li metteranno in rotta.


Gli italiani assistono ai combattimenti nella valle supportando gli alleati col tiro di balestre e archibugi

Le cavallerie italiane attaccano, sul fianco destro i mercenari italiani

I lanzi aggirano il fianco sinistro degli italiani
Fictional but realistic scenario. A mercenary army  in the pay of Emperor invades northern Italy, with the intention of freeing the besieged troops in Milan by the army of the connected Italo - French (actually only Italian ) joined the League of Cognac.
But ,for some reasons, with no money and food they decide to focus further south to sack Florence or Rome . The commanders are quite uncertain and at the mercy of the troops who decided to focus on Rome , partly because the Pope has combined a lot of diplomatic trouble and allies begin to look at him with suspicion . However, the Pope is a Medici and Florence can convince the Allies to try a relief action and to stop the mercenaries before they arrive in Rome .
In this context , absolutely historical,  we played the scenario, where , with some freedom, we have maintained active von Frundsberg , the legendary " father " of mercenaries , and , on the other front , Giovanni by black bands , which, actually,  recently dead . Even the army lists are fictitious , but reflect what probably were the compositions and methods of combat of the two armies , with the Italian allies with more shooters  and e cavalry , while the mercenaries were essentially melee troops .  We succeded in playing thge scenario twice in a long sunday : in the first game Mercenaries won quite easily, but in the second game the Italian succeeded in destroy the opposite Italian wing and to give an hard lesson to the landsknechts (even if they have lost their Swiss mercenaries..). 
Note on the battlefield: the fields were rough terrain, the river and the hedges were obstacles. The farm was impassable. First move is for the italian, as the imperials are still sleeping, each one in a separate camp.